Buon React Short Film Festival – L’inizio di un’avventura

Home » Buon React Short Film Festival – L’inizio di un’avventura

Il React Short Film Festival ha una nuova veste. Nell’ultimo periodo abbiamo agito in sordina, dietro le quinte per garantire a tutti la migliore fruizione del nostro spettacolo. Alcune cose sono state definite, altre sono in fase di ripresa, ma tutto è stato pensato avendo in mente 3 aspetti per noi molto importanti:

  1. Catanzaro;
  2. Professionalità;
  3. Tu.

Per quanto riguarda il primo punto, in ogni incontro di staff abbiamo sempre tenuto in considerazione il territorio, il luogo che ci ospita, il punto di partenza. Essere a Catanzaro significa credere nelle persone del capoluogo di regione ed in tutte le genti calabresi. Il Parco della Biodiversità Mediterranea si presta ad essere una cornice adeguata al soggetto del nostro React Short Film Festival. Vogliamo infatti dare risalto all’arte audiovisuale e cinematografica valendoci di una scenografia così variopinta, eterogenea e rigogliosa. L’inserimento nella natura, che è la madre della vita, è per noi che siamo appena nati una fonte di nutrizione, una vitale boccata di ossigeno necessaria per poter fare le ossa, crescere e diventare adulti. Non abbiamo scelto altri luoghi, e in un certo senso forse Catanzaro ci ha scelti.

Rivolgendoci alla professionalità, bisogna considerare due ramificazioni: una interna e una esterna. Nel primo caso ci riferiamo alla professionalità dello staff che lavora per il React Short Film Festival: le competenze e le skills dei componenti fa in modo che, non soltanto ci sia il giusto piglio scrupoloso e meticoloso sugli aspetti che “lavorativamente” parlando competono a ciascuno di essi, ma consente anche di creare delle connessioni stimolanti che portano alla determinazione di nuove idee.

È così che, oltre al core del concorso internazionale, abbiamo messo in atto delle attività che sono collaterali al nucleo centrale del React Short Film Festival stesso, ma comunque inerenti. Partendo da qui entriamo poi nella sfera della professionalità esterna, quella che riguarda l’essenza di un festival, quella che conferisce autorevolezza, qualità e credibilità. Essendo un concorso a carattere internazionale, i nostri ospiti e la nostra giuria devono essere necessariamente del settore, che fossero insomma degli esperti con delle carriere differenti ma di alta caratura. Così abbiamo coinvolto persone che lavorano in tv, registi, sceneggiatori, montatori e via dicendo. Insomma, non volevamo invidiare nessun festival già esistente, ma volevamo partire alla grande da subito per chiarire che la Calabria ha molto da dire e riesce a farlo a gran voce.

Tu. Il pubblico. A noi interessa che ogni goccia del nostro sudore, ogni momento di sconforto, ogni occhiaia sorta durante le riunioni, siano per te, per voi, per il pubblico tutto un sorriso, una fonte di divertimento, un sentimento di gratitudine per aver garantito uno spettacolo diverso e gradevole. Al centro della nostra attività dunque c’è l’individuo, tanto nella forma del pubblico quanto in quella dei videomaker, professionisti ma anche studenti, che partecipano al concorso. Speriamo di prenderci cura di voi.

Il React quindi oggi esce con qualche novità: il sito internet è stato completamente rivoluzionato per offrire una facilità di navigazione elevata. È stato apportato un tono di voce molto funny, perché all’interno dello staff si ride e ci si diverte sempre. Questo spirito lo abbiamo voluto portare dall’offline all’online. Abbiamo previsto una “Sala stampa” virtuale che vuole essere non soltanto un collettore di articoli delle varie testate che parleranno di noi, ma un blog a cui tutti possono contribuire con degli articoli inerenti al React Short Film Festival, la rassegna, ma anche la cinematografia e il cortometraggio nello specifico. Quindi aspettiamo il vostro contributo, perché se si cresce lo si fa insieme, noi e voi!

Abbiamo istituito dei premi speciali oltre quelli classici del concorso. Il primo riguarda il premio Web, fonte meritocratica di partecipazione attiva degli individui al processo decisionale del vincitore. In parole povere sarete voi a decidere chi vincerà il premio. Il secondo è il Premio G.O.I. contro le mafie, per dare un chiaro segnale di posizionamento da parte nostra contro tutto ciò che limita e blocca la crescita del nostro Paese. Ci saranno premi alla carriera, per personalità che si sono distinte nel mondo dello spettacolo e anche dell’imprenditoria.

Ma non vogliamo svelarvi tutto, seguiteci sul sito e sui canali social, interagite con noi che siamo sempre ben contenti di ricevere suggerimenti di qualsiasi natura, contattateci anche solo per conoscerci e scambiare due chiacchiere ad un bar.

Una festa gratuita del cinema, dell’arte, della bellezza a cui siete tutti invitati.

Buon React Short Film Festival  a tutti!

Non sai da dove iniziare?

Studio, impegno e passione sono ciò che devi avere.
Noi ti aiutiamo a trovare la masterclass adatta a te.

Invalid Email
Tavola disegno 12
React Staff

"Il pubblico vuole vedere sempre gli stessi film: bisogna deluderlo, sennò non si farebbe nulla di interessante nell’arte. (Woody Allen)"

Tavola disegno 2

corti finalisti

Guarda tutti i corti finalisti del Reff 2019

Torna su